Istituto Tecnico Tecnologico Giacomo Fauser

Via Ricci 14 - 28100 Novara

cisco grande

 GARA NAZIONALE COSTRUZIONI AERONAUTICHE

Locandina Gara COA 2021 New

Didattica a distanza al 100 per cento

da lunedì 8 marzo 2021

Circolare n. 149

Ordinanza della regione Piemonte del 5 marzo 2021

Fascia rischio 1

Fascia rischio 2

WIPCA DRONI LOCANDINA

Esercizi per le future classi prime

I docenti dell'ITT G. Fauser hanno predisposto del materiale che possa servire da ripasso per gli studenti che si iscrivono alla classe prima.

Per matematica trovate qui il file

Per Inglese trovate qui il file

Vi aspettiamo

 

Graduatorie Olimpiadi di matematica A.S. 2019/20

Graduatoria Provinciale

Graduatoria Fauser

Progetto di Storia Contemporanea

Gruppo Fauser 1

E' stato reso noto in questi giorni l'esito della 39° edizione del Progetto di Storia Contemporanea, anno scolastico 2019-2020, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale del Piemonte.
Il gruppo della 5 B dell'indirizzo di Informatica, composto dagli allievi Emmanuel Anansi, Youssef Elaamraoui, Giulia Foglio, Marcello Mazzucchi e Domenico Popolizio, coordinato dalla prof.ssa Anna Maria Cardano è risultato tra i vincitori del progetto-concorso con un elaborato sul trentennale della caduta del Muro di Berlino. Gli studenti hanno interamente costruito il sito
http://murodiberlino.fauser.edu che contiene la ricerca effettuata. Se ne consiglia la consultazione da p.c. e non da smartphone.
Per quanto riguarda il territorio novarese, può essere interessante la parte sul movimento dei Partigiani della Pace, attivo anche a Novara negli anni Cinquanta, e ricostruito attraverso alcuni documenti dell’Archivio di Stato di Novara; alcune interviste a giovani impegnati in politica nel 1989; e la storia di una bambina russa, oggi cittadina novarese, in una base militare sovietica della Germania dell'Est negli anni Settanta e Ottanta, con i suoi giudizi sull'Europa di oggi.
Per gli studenti è stata un’esperienza importante: la storia, come memoria dell'esperienza umana, da ricostruire in gruppo attraverso la ricerca di fonti di vario tipo, può essere una materia appassionante e significativa; inoltre la fruibilità per tutti del materiale raccolto è diventata possibile attraverso le competenze digitali acquisite dagli studenti durante i cinque anni trascorsi al Fauser.

faraggiana 17 01

Nella foto gli allievi delle classi 5bin, 5din, 5ccm al termine della lezione-spettacolo del 17 gennaio su Giorgio Gaber, nel foyer del Teatro Faraggiana di Novara. Grazie a Lorenzo Luporini, nipote di Gaber, che ha svolto la lezione per la Fondazione Giorgio Gaber, e grazie alla Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana, che collabora assiduamente col nostro Istituto, per la consueta ospitalità.

Il Fauser prepara al mondo del lavoro:
incontro sul “personal branding” con Junior Achievement Italia

Venerdì 24 gennaio si è svolto all’Istituto Tecnico Tecnologico Fauser l’incontro #YouthEmpowered, un interessante workshop in cui i ragazzi delle classi quinte hanno parlato di “life skills” e “business skills” utili per il proprio futuro percorso di studi e/o professionale. Come è noto infatti il Fauser è risultato primo tra gli Istituti Tecnici Tecnologici della provincia di Novara per corrispondenza fra titolo di studio e posto di lavoro secondo l’indagine Eduscopio della Fondazione Agnelli, e le azioni di orientamento vogliono supportare gli studenti che dovranno affrontare colloqui di lavoro, incontri con dirigenti d’azienda ed esami universitari.
La dott.ssa Denise Fredo e il dottor Alessandro Costanzo di Junior Achievement Italia (la più grande organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola) hanno dialogato con i ragazzi anche con l’ausilio di materiale video fornito dal Ministero. Durante l'evento gli studenti hanno imparato come redigere un curriculum efficace, come affrontare al meglio il colloquio di lavoro, anche attraverso simulazioni pratiche e coinvolgenti, e come costruire una buona reputazione online, facendo attenzione non solo a non caricare in rete nessuna immagine o frase imbarazzante o compromettente, ma anche a controllare che non si venga “taggati” da altri in modo inopportuno. Occorre conoscere i propri punti di forza e motivare i punti di debolezza, dimostrando sempre grande sicurezza e fiducia in sé e nelle proprie capacità.
Coca Cola HBC Italia ha sponsorizzato l’iniziativa e messo a disposizione il materiale utilizzato nei propri colloqui di lavoro.
Al termine le numerose domande degli studenti hanno confermato l’interesse per l’iniziativa

24 01 2020

AL GIOVANE IVORIANO EMMANUEL KELLY BRYAN ANANSI LA 9° BORSA DI STUDIO “GIUSEPPE SIRONI”

Il premio, messo a disposizione annualmente dalla famiglia Sironi, è andato all'allievo straniero dell'ITT “Fauser” più meritevole degli ultimi due anni di corso 

IMG 20191216 182234

Novara, 16 dicembre 2016 - E' il giovane di origini ivoriane Emmanuel Kelly Bryan Anansi, studente di 5°BIN dell'Istituto Tecnico Tecnologico “Fauser” di Novara, il vincitore della borsa di studio “Giuseppe Sironi” 2019 messa a disposizione dalla famiglia del chimico di fama internazionale con più di 80 brevetti, Accademico dei Lincei, premio Natta, insignito di numerosi alti riconoscimenti scientifici e Novarese dell'Anno 1999.

Il premio, come da tradizione, è andato all'allievo straniero più meritevole degli ultimi due anni di corso del “Fauser”, il cui Dipartimento di Chimica è intitolato dal 2011 proprio a Sironi.
Anansi ha ricevuto la nona edizione della borsa di studio lo scorso 13 dicembre nell'aula magna dell'Istituto nel corso di una cerimonia introdotta dai saluti del dirigente scolastico dell'ITT “Fauser”, dottor Igino Iuliano.
A leggere le motivazioni del riconoscimento espresse dalla commissione di valutazione è stata la professoressa Rossella Pazzini, già docente di chimica del “Fauser” che ha evidenziato le caratteristiche personali e di studente di Anansi che hanno fatto la differenza: "Una preparazione eccellente in tutte le discipline, maturata lungo il corso degli studi attraverso la conquista di una forte motivazione personale, le capacità di conseguire un equilibrio tra le diverse componenti della vita e di costruire relazioni positive con i docenti, con i collaboratori e con i compagni, frutto di gentilezza, di cordialità e di umiltà e la piena comprensione del valore della conoscenza e della cultura per poter esprimere scelte libere".
Presenti, nell'occasione, i famigliari di Giuseppe Sironi (la moglie Giuseppina, a lungo docente di chimica del “Fauser”, i figli Paolo, Daniela e Anna), ed alcune autorità tra le quali il consigliere regionale del Piemonte Federico Perugini, la consigliera della Provincia e del Comune di Novara Elena Foti e Don Brunello Floriani, vicario episcopale per la Pastorale della Diocesi: "Mio padre ha sempre evidenziato come la collaborazione sia più importante della competizione- ha detto Daniela SironiSi è contraddistinto per la sua carica umana e il suo impegno per i giovani. Questo premio è stato istituito per gli studenti stranieri che, essendo privi di cittadinanza italiana, non potrebbero godere dei tradizionali canali di accesso alle borse di studio"Anna Sironi ha aggiunto: "Emmanuel ha ereditato ed intercettato con la sua sensibilità le scelte dei  genitori e ha saputo esprimere il talento attraverso scambi fruttuosi con gli altri. Dai suoi scritti emerge come, per lui, lo studio sia un mezzo per ottenere la libertà". Anansi, festeggiato dai famigliari, dai compagni di classe e di scuola, solo da pochi mesi è in possesso della doppia cittadinanza ivoriana e italiana. Nell'occasione ha ricevuto anche una lettera del console onorario della Costa d'Avorio: "Sono nato nel 2001 qui a Novara, dove abito a Porta Mortara ed i miei genitori sono arrivati un anno prima - ha detto con un pizzico di emozione  -In quarta superiore ho avuto una media voti del 9.2. Dopo la maturità frequenterò il Politecnico di Milano. Sono ancora indeciso, però, se seguire i corsi di ingegneria dei materiali e delle nanotecnologie oppure di ingegneria informatica".